Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Polizia nelle scuole’

Corriere della Sera:

ROMA – «Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà». Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, rispondendo da Pechino alle polemiche provocate dalle sue frasi rilasciate in conferenza stampa a Palazzo Chigi a proposito delle proteste nel mondo della scuola e dell’Università. «Ho detto invece — ha proseguito il premier — che chi vuole è liberissimo di manifestare e protestare ma non può imporre a chi non è della sua idea a rinunciare al suo diritto essenziale. Ancora una volta c’è stato un divorzio tra i mezzi di informazione e la realtà».

I soliti giornali tutti schierati a sinistra: tutti comunisti, stalinisti, leninisti, statalisti, dirigisti! (dimentico qualcosa?)

Poverino, l’hanno frainteso un’altra volta! Una situazione del genere non è più tollerabile!

Però poi riguardi il video della conferenza stampa…

Ecco il testo dell’intervento:

Sono state messe in campo delle manifestazioni, di cui si dice un’ulteriore menzogna sui numeri dei partecipanti a queste manifestazioni, che sono ridottissime.

Vorrei dare un avviso ai naviganti, molto semplice: non permetteremo che vengano occupate scuole ed università, perché l’occupazione di posti pubblici non è una dimostrazione, un’applicazione di libertà, non è un fatto di democrazia, è una violenza nei confronti degli altri studenti, nei confronti delle famiglie, nei confronti delle istituzioni, nei confronti dello Stato.
Convocherò oggi il Ministro degli Interni e darò a lui istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell’ordine per evitare che questo possa succedere.

La realtà, tuttavia, che conosciamo di queste ore, di questi giorni, è una realtà di aule universitarie piene di ragazzi che intendono studiare, e di manifestanti che sono organizzati dall’estrema sinistra, molto spesso — come a Milano — dai centri sociali e da una sinistra che ha trovato — chiudo come ho cominciato — nella scuola un modo per far passare delle menzogne e portare una opposizione nelle strade e nelle piazze all’attività del nostro Governo.

Eh già, non solo non l’aveva detto, ma neppure l’aveva pensato! Cattivoni voi che l’avete male interpretato! D

Piuttosto, mi frulla in testa una domanda: chi era il coglione? L’elettore di sinistra? Ah, davvero?

From: Dav’s Corner

Read Full Post »